La NASA ha pubblicato il video del volo più lungo di sempre dell’elicottero Ingenuity su Marte.

La telecamera di navigazione in bianco e nero dell’elicottero Ingenuity inviato su Marte insieme al rover Perseverance ha fornito un video del suo 25° volo, avvenuto l’8 aprile. Coprendo una distanza di 704 metri a una velocità di 5,5 metri per secondo, è stato il volo più lungo e a maggior velocità effettuato sul Pianeta Rosso dall’aeromobile fino ad oggi.

Il video del volo di Ingenuity sulla superficie di Marte. Credits: NASA\JPL-Caltech

Il video del volo

Il primo fotogramma del video clip inizia a circa un secondo dall’inizio del volo sul Pianeta Rosso.
Dopo aver raggiunto un’altitudine di 10 metri, l’elicottero si è diretto a sud-ovest, accelerando alla sua velocità massima in meno di tre secondi. Dopo aver superato un gruppo di increspature di sabbia, a metà del video, l’elicottero sorvola diversi campi rocciosi. Infine, sotto appare un terreno relativamente piatto e irregolare, che fornisce un buon punto di atterraggio.
Il video del volo di 161,3 secondi è stato accelerato di circa cinque volte, riducendolo a meno di 35 secondi.

La telecamera di navigazione è stata programmata per disattivarsi ogni volta che l’aeromobile si trova entro il metro dalla superficie. Ciò garantisce che la polvere sollevata durante il decollo e l’atterraggio non interferisca con il sistema di navigazione poiché tiene traccia delle caratteristiche a terra.

Ingenuity
Ingenuity. Credit: NASA/JPL-Caltech/ASU/MSSS

I voli di Ingenuity sono autonomi. I “piloti” del JPL li pianificano e inviano comandi al rover Perseverance che poi li trasmette all’elicottero. Durante un volo, i sensori di bordo – la telecamera di navigazione, un’unità di misura inerziale e un telemetro laser – forniscono dati in tempo reale al processore di navigazione di Ingenuity e al computer di volo principale, che guidano l’elicottero in volo. Ciò consente a Ingenuity di reagire alla conformazione del terreno mentre esegue i suoi comandi.

I controllori di missione hanno recentemente perso la comunicazione con Ingenuity dopo che l’elicottero è entrato in uno stato di bassa potenza. Ma ora che l’aeromobile è tornato in contatto e sta ricevendo energia adeguata dal suo pannello solare per caricare le sei batterie agli ioni di litio, il team è al lavoro per pianificare il prossimo volo.

Riferimenti: NASA\JPL

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it