È la seconda galassia più famosa, in astronomia, dopo la Via Lattea. Ecco 5 cose che ancora non sapevate su Andromeda.

È il nostro vicino galattico e anche tra i più facili da vedere nel cielo notturno. Per secoli, però, gli astronomi non hanno avuto idea di cosa fosse, oggi invece sappiamo che è la galassia di Andromeda, quella più conosciuta dopo la Via Lattea. Fortunatamente, oggi sappiamo molto su Andromeda, che è diventata un oggetto di incredibile fascino nell’ambito dell’astronomia e della cultura popolare. Ma come l’abbiamo scoperta? E tra quanti anni si fonderà con la Via Lattea? Cerchiamo di capirlo.

La galassia di Andromeda. Credit: NASA

Tutto quello che devi sapere sulla galassia più vicina alla Via Lattea

Partiamo dal presupposto che Andromeda è una galassia a spirale barrata distante circa 2,48 milioni di anni luce dalla Terra. Si trova nell’omonima costellazione e le sue prime osservazioni risalgono a diversi secoli fa. Chiamata ufficialmente Messier 31, venne citata per la prima volta dall’astronomo persiano Abd al-Rahman al-Sufi nel Libro delle stelle fisse, risalente al 964 d.C. Fu solo Edwin Hubble però a dimostrare che fosse una galassia separata dalla nostra, e non una nebulosa, come erroneamente si credeva.

Con un peso compreso fra uno e due trilioni di masse solari, si pensa che Andromeda abbia circa 10 miliardi di anni e che sia il prodotto di una fusione di galassie. A lungo si è creduto che questa galassia fosse molto più grande della nostra. Stime recenti, però, hanno declassato la massa di Andromeda e ora si ritiene che le masse delle due galassie siano più simili di quanto non si pensasse in precedenza.

Andromeda è anche famosa per avere un nucleo galattico molto attivo. Dalle recenti osservazioni di Hubble, al centro della galassia sembrerebbero esserci due punti di concentrazione luminosa. In uno di questi due punti si è recentemente scoperto un buco nero supermassiccio grande da 110 a 230 milioni di volte il Sole. In più, è abbastanza probabile che la galassia stia passando dalla classica forma a spirale a un tipo più raro di galassia, nota come galassia ad anello.

Gli astronomi ritengono che Andromeda contenga circa 1 trilione di stelle e ciò è probabilmente dovuto all’interazione con galassie più piccole nel corso di questi 10 miliardi di anni. Chiudiamo con la futura collisione fra Andromeda e la Via Lattea. Le misurazioni degli scienziati stimano che le due galassie si fonderanno in un’unica grande galassia, ma questo dovrebbe avvenire fra 4 o 6 miliardi di anni. A quel punto è molto probabile che gli esseri umani non vivranno più sulla Terra e in questo articolo vi spieghiamo perché.

Riferimenti: Interesting Engineering

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it