Dice che la velocità con cui una galassia si allontana da noi è proporzionale alla sua distanza. È la legge che ci ha permesso di capire che l’universo si sta espandendo.

Da quel che ne sappiamo, l’universo si è formato circa 13,8 miliardi di anni fa e da allora si sta espandendo. Ma come siamo arrivati? Pochi anni dopo che Albert Einstein pubblicò la teoria della relatività generale, un giovane astronomo di nome Edwin Hubble confrontò le distanze delle galassie vicine con la loro velocità rispetto a noi. Ebbene, con suo grande stupore, capì che c’era una relazione fra velocità e distanza. Da lì nacque la famosa costante di Hubble.

Costante di Hubble
Come si calcola la costante di Hubble. Credit: NASA, ESA, A. Feild (STScI), and A. Riess (STScI/JHU)

L’importanza della costante di Hubble

La prova dell’espansione dell’universo si basa sull’osservazione delle galassie e dalla deduzione secondo la quale la velocità con cui una galassia si allontana da noi è proporzionale alla sua distanza. Hubble ci arrivò analizzando lo “spettro” delle galassie. Più i colori che componevano la luce di una galassia si spostavano verso il rosso, maggiore era il suo allontanamento. È il cosiddetto redshift, di cui abbiamo parlato nel dettaglio in un precedente articolo.

C’è da dire che la costante di Hubble ha un valore estremamente variabile, per essere una costante. È cioè costante solo nel senso che se in questo momento (inteso come istante) ripetessimo le misurazioni in qualunque altro punto dell’universo, otterremmo lo stesso valore. Un valore, però, che cambia nel tempo.

Ci ha permesso, però, di calcolare non solo la velocità di espansione dell’universo (circa 70 chilometri al secondo per megaparsec), ma anche la sua età, la distanza fra le galassie, etc. L’importanza storica della costante di Hubble sta nel fatto che ha eliminato tutti i modelli precedenti di universo statico, compreso quello di Einstein. Dopo la scoperta di Hubble le teorie che riguardavano il Big Bang come modello di origine dell’universo vennero sempre più accreditate, dagli astronomi.

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui
  • Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it