Il nuovo e sorprendente lavoro sulla Luna degli scienziati

A cura di Antonio D’Anna

Ma il suolo e le rocce affioranti sulla Luna sono uguali sull’intera superficie?

La risposta è negativa. Come sulla Terra, ugualmente sul satellite, la geologia varia con distanze ridotte. Significa che l’andamento litologico può non essere uniforme anche in areali attigui. Le carte geologiche, risultato, tra le varie, di rilevamento in situ, sono la rappresentazione cartografica attraverso l’utilizzo di simboli e colori convenzionali, dei diversi tipi di rocce e terreni che affiorano in superficie, contraddistinte dalla medesima età e da caratteristiche similari.

Questa animazione mostra la nuova mappa geologica unificata della Luna. Credit: NASA / GSFC / USGS

Ed ecco la grande notizia. Per la prima volta la luna appare in technicolor.

È stata infatti realizzata la mappa geologica lunare unificata e uniforme. Gli esperti dell’Agenzia Geologica Statunitense USGS (United States Geological Survey) in collaborazione con la NASA (National Aeronautics and Space Administration) ed il Lunar Planetary Institute, dopo aver unito e ridisegnato le sei vecchie mappe regionali dell’era “Apollo” implementandole ed aggiornandole con i dati raccolti dalle missioni dei satelliti più recenti, hanno prodotto questa carta geologica e topografica. In versione anche digitale. Le quote altimetriche inerenti alla fascia equatoriale scaturiscono da informazioni provenienti da osservazioni stereoscopiche della missione spaziale giapponese “Selene” dell’agenzia Jaxa mentre quelle relative ai poli grazie anche ai dati dell’altimetro laser del Lunar Orbiter della NASA (LRO).

Ecco la mappa geologica unificata della Luna. Credit: NASA / GSFC / USGS

Qualche dettaglio

Pur trattandosi di una carta geologica su piccola scala, ossia 1:5.000.000, vale a dire precisamente che 1 cm sulla carta corrisponde nella realtà sulla superficie lunare a 50 km e pertanto ne consegue che la mappatura della superficie non è di un alto dettaglio, il lavoro pubblicato ha sicuramente un risalto assai importante. Difatti getta la basi per la pianificazione delle prossime missioni umane sulla Luna, sarà uno strumento valido per i ricercatori che potranno meglio approfondire gli studi e scendere maggiormente nei dettagli ed al contempo è fruibile per l’intera comunità mondiale che può, mossa dalla curiosità e dalla sete di conoscenza, ammirare una luna variegata nei colori e nella geologia.

Articolo redatto dal Dott. Geologo Antonio D’Anna https://www.facebook.com/antonio.n.danna

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui

Riferimenti:

https://astrogeology.usgs.gov/search/map/Moon/Geology/Unified_Geologic_Map_of_the_Moon_GIS

Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione