Una recente scoperta sembra aver dimostrato che la vita sulla Terra sia stata ritardata dai troppi impatti di grandi asteroidi.

Come sappiamo la vita sulla Terra si è sviluppata dopo un impatto con un asteroide. Ma dalle ultime ricerche sembra che l’eccessivo impatto con la superfice terrestre dei meteoriti, abbia ritardato lo svilupparsi della vita. Infatti, dalle ultime ricerche gli scienziati hanno dimostrato che l’eccessivo impatto di asteroidi sul nostro pianeta ha ritardato lo sviluppo della vita. Nuove prove mostrano che il numero di antichi e grandi corpi celesti che si sono schiantati sulla Terra era fino a 10 volte più alto di quanto si credesse in precedenza. Queste collisioni hanno probabilmente modellato lo sviluppo della chimica della Terra all’inizio della sua storia. Come detto in precedenza, è vero che impatti di asteroidi o comete sulla superfice terrestre hanno contribuito a creare la vita, ma in seguito hanno ritardato lo sviluppo di forme di vita più complesse che richiedono ossigeno. Questo perché gli impatti con gli asteroidi provoca l’aumento del rilascio dalla Terra che consumano ossigeno. Inoltre visto che i meteoriti contengono grandi quantità di ferro, che interagendo con l’acqua genera gas come metano ed idrogeno, i quali consumano ossigeno.

La scoperta degli impatti

vita
A seguito dell’impatto di un asteroide o di un meteorite, il materiale che originariamente si trovava sotto la superficie di un pianeta piove poi sul cratere appena formato, visibile qui come un anello giallastro.
Credit: NASA/JPL-Caltech/Univ. dell’Arizona

Recenti scoperte nella crosta terrestre, indicano una frequenza di impatti di circa 2,4-3,5 miliardi di anni fa. Il numero di impatti supera di gran lunga le stime precedentemente fatte. Da ricerche si è dimostrata che gli impatti sono diminuiti 2,4 miliardi di anni fa. Questo calo negli impatti è coinciso con un importante cambiamento nella chimica della superficie. Questo ha innescato un aumento dell’ossigeno atmosferico, soprannominato il Grande Evento di Ossidazione. Anche se l’inizio della storia della Terra è stato caratterizzato da molti impatti con asteroidi, non ne sono previsti per i prossimi anni. La NASA monitora gli asteroidi più grandi che possono sterminare la vita sul pianeta, mentre quelli più piccoli non sono pericolosi per noi.

Credit immagine di copertina: link

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it