Il rover della NASA ha raggiunto la vetta di un dolce pendio marziano ricoperto da arenaria pietrosa. Ecco uno scatto panoramico mozzafiato.

Il rover Curiosity della NASA ha trascorso gran parte del mese di marzo scalando il Greenheugh Frontone, un dolce pendio di Marte ricoperto da arenaria pietrosa. Dopo aver raggiunto la vetta della parete nord due anni fa, ora Curiosity è tornato sul lato opposto per studiare questa zona più da vicino. Ecco un fantastico scatto immortalato dal robot.

Marte
Un particolare tipo di rocce modellate dal vento, catturate dal rover Curiosity su Marte. Credit: NASA/JPL-Caltech/MSSS

Un nuovo tipo di rocce su Marte

Il 18 marzo il team che segue la missione dalla Terra si è accorto di un particolare tipo di rocce scoperte da Curiosity sul pianeta rosso. Si tratta di rocce affilate dal vento, mai viste finora su Marte. Come potete ben vedere nella foto, hanno l’aspetto squamoso e sono fatte di arenaria, il tipo di roccia più duro che si trova su Marte.

Come era prevedibile, non è stato facile per il rover incamminarsi in mezzo a questi pungiglioni rocciosi affilati. Il team della NASA ha quindi deciso di non attraversarle, ma di far avvicinare il robot il più possibile per studiarle e fotografarle.

I prossimi passi della missione prevedono l’ascesa del Monte Sharp, un’altura di circa 5,5 chilometri che Curiosity sta lentamente scalando dal 2014. Nel frattempo il rover è però in grado di studiare i diversi strati sedimentari modellati dall’acqua miliardi di anni fa. Potrebbero aiutare gli scienziati a capire se possa esserci stata vita microbica in un lontano passato di Marte.

Riferimenti: NASA/JPL

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it