Attorno i Pianeti Alieni c’è sempre un grande interesse, perché quello che vi è dopo il nostro sistema solare sembra sempre detastare grande interesse, anche tra chi non mastica la scienza giornalmente.

Sembra che ci siano nuovi sviluppo sugli studi che girano intorno ai cosidetti “Pianeti Alieni” che ormai vanno avanti da decenni, e solo poco tempo furono rilasciati alcuni dati su di essi. Ne sono stati scoperti poco più di 5000, tutti aldilà del nostro sistema solare e tutti con delle caratteristiche differenti. Affascinanti e soprattutto di grande interesse per gli scienziati che ne vogliono sapere sempre di più.

pianeti alieni luce radio

Fino ad oggi si sono utilizzate e si utilizzano ancora le onde radio per captarli e per studiarli, ma sembra che sia arrivato il tempo di trovare nuovi metodi che permettano ai studiosi di lavorare in modo più “semplice” e tramite il quale possano avere più facilmente determinate informazioni su ciò che stanno osservando.

Il tutto gira intorno alla Magnetosfera e già sono stati fatti alcuni studi a riguardo. Il tutto è dovuto al fatto che tramite le onde radio, alcune volte è difficoltoso lo studio, soprattutto per quegli oggetti che hanno una “luce radio” davvero debole. Di conseguenza tramite un nuovo metodo alcuni studiosi hanno basato il loro modello sulla magnetoidrodinamica (MHD), che descrive come interagiscono i campi magnetici e i gas ionizzati, e lo hanno applicato a un sistema planetario noto come HD 189733, noto per avere un mondo delle dimensioni di Giove.

Pianeti erranti
Pianeti erranti. Credit: NASA, JPL-Caltech

Sono quindi state trovate alcune cose davvero interessanti che hanno ovviamente destato un po’ di gioia tra gli scienzaiti che hanno analizzato i dati. Il sistema analizzato emetteva davvero tanta e soprattutta chiara “curva di luce” come è possibile vedere nell’immagine. Hanno anche scoperto che le osservazioni radio potrebbero rilevare il transito di un pianeta che passa davanti alla sua stella. Chissà cosa ci porteranno i prossimi mesi di studio di Pianeti Alieni, e se magari un giorno, scopriremo un pianeto gemello (per davvero) al nostro.

FONTE: UniverseToday

Da sempre Passione Astronomia prova a costruire, attraverso la divulgazione scientifica, una comunità di persone più informate e consapevoli. È anche il motivo per cui molte persone come te si sono abbonate a Passione Astronomia e ne diventano ogni giorno parte integrante. Più siamo e meglio stiamo, e per questo invitiamo anche te a prenderlo in considerazione e diventare membro: il tuo supporto ci aiuta a portare avanti il nostro progetto.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it