L’astronauta dell’ESA, diventata di recente comandante della Stazione Spaziale Internazionale, ha rilasciato un’intervista dallo spazio con la sua Barbie. Ecco com’è andata.

È da poco diventata la prima donna europea al comando della Stazione Spaziale Internazionale: parliamo di Samantha Cristoforetti, che di recente è stata intervistata per rispondere alle domande dei bambini sulla Terra. L’intervista era stata realizzata con “l’aiuto” di cinque bimbe di età compresa fra gli 8 e gli 11 anni, provenienti da tutta Europa. Nel video che vi proponiamo qui sotto l’astronauta italiana risponde alle domande tenendo in mano la “sua” Barbie.

Le domande dei bambini a Samantha Cristoforetti

Una delle bimbe ha chiesto ad Astrosamantha quali cibi mangiano gli astronauti nello spazio, ma anche di cosa si occupano in orbita e quali esperimenti vengono effettuati sulla Iss. La Cristoforetti ha detto che attualmente gli astronauti stanno coltivando alcune piante nello spazio e che in generale la Iss è come un grande laboratorio scientifico che fluttua intorno alla Terra!

L’astronauta ha anche rivelato di aver sempre sognato di volare. È così che è diventata un pilota d’aerei e poi un’astronauta. L’intervista è stata organizzata con l’aiuto di un’organizzazione di beneficenza internazionale chiamata Inspiring Girls International, che si occupa delle aspirazioni delle ragazze e del loro futuro.

Durante l’intervista la Cristoforetti ha tenuto in mano la Barbie che la rappresenta. La bambola è stata messa sul mercato lo scorso anno da Mattel. Una parte dei ricavi delle vendite va ad un’organizzazione benefica che si chiama Women in Aerospace Europe. Pochi, però, sanno che la prima Barbie ad aver indossato una tuta da astronauta risale addirittura al 1965. La NASA, infatti, sfruttò l’icona di Barbie per pubblicizzare il programma Mercury che portò in orbita i primi astronauti.

Riferimenti: Twitter/ESA

Se sei arrivato fin qui è perché hai ritenuto il nostro articolo degno di essere letto fino alla fine. Da sempre Passione Astronomia prova a costruire, attraverso la divulgazione scientifica, una comunità di persone più informate e consapevoli. È anche il motivo per cui abbiamo deciso di scrivere un libro dedicato all’astronomia. È scritto in modo chiaro e semplice, proprio perché per noi la divulgazione deve essere accessibile a tutti. Lo trovi qui.

Grazie.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it