12 Aprile 1961. Sessant’anni fa, Yuri Gagarin divenne il primo uomo nello spazio a bordo della navicella Vostok

Da quassù la Terra è bellissima, senza frontiere né confini

Yuri Gagarin

Queste le parole di Yuri Gagarin alla vista del nostro Pianeta dallo spazio: Gagarin fu il primo uomo a godere di questa visione. Tutto avvenne il 12 aprile 1961, alle 9:07 (ora di Mosca): la navicella spaziale Vostok 1 partì dal cosmodromo di Bajkonur in Kazakistan. Il volo sarebbe stato controllato tutto da Terra e solo in caso di necessità Gagarin poteva riprendere il controllo manuale grazie ad un codice di override.

Yuri Gagarin
Yuri Gagarin. Credit: The Russian Institute of Radionavigation and Time http://www.rirt.ru/ https://gv.wikipedia.org/wiki/Coadan:Gagarin_space_suite.jpg

Il volo

Il volo durò 108 minuti e Gagarin, a bordo della Vostok 1, orbitò una volta intorno alla Terra arrivando ad un’altezza massima di 327 chilometri. I rischi erano tanti: addirittura la navicella spaziale disponeva di cibo per 10 giorni nell’ipotesi di problemi (si aspettava che l’orbita decadesse naturalmente). Tutto ciò, fortunatamente, non fu necessario e Gagarin rientrò in sicurezza sulla Terra sopportando durante la fase di rientro una forza pari a 8 G. Yuri Gagarin si paracadutò a circa 7 km dalla Terra poiché la Vostok 1 non era in grado di atterrare.

Il volo di Gagarin fu una mazzata per gli Stati Uniti da parte dell’Unione Sovietica. Le due superpotenze erano in competizione per la supremazia dello spazio. L’URSS già nel 1957 aveva inviato in orbita il primo satellite artificiale, lo Sputnik, e la riuscita di questa nuova missione rappresentava un’altra pietra miliare nella corsa allo spazio. Il destino di Gagarin fu però crudele: Yuri morì il 27 marzo 1968 quando, durante un volo di addestramento di routine con il caccia MiG-15, si schiantò in una città vicino Mosca. Con lui perse la vita anche l’istruttore Vladimir Seryogin.

Un grande uomo che ha fatto la storia: Juri Gagarin

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui