Eris è stato scoperto nel 2003 ed ha innescato un dibattito che ha portato l’Unione astronomica internazionale nel 2006 a chiarire la definizione di pianeta

Eris è uno dei più grandi pianeti nani conosciuti nel nostro sistema solare. Ha circa le stesse dimensioni di Plutone, ma è tre volte più lontano dal Sole. Eris ha innescato un dibattito nella comunità scientifica che ha portato alla decisione dell’Unione astronomica internazionale nel 2006 di chiarire la definizione di pianeta. Plutone, Eris e altri oggetti simili sono ora classificati come pianeti nani. Originariamente designato nel 2003 UB313 (e soprannominato inizialmente Xena), Eris è stato chiamato così in onore dell’antica dea greca della discordia e della lotta. Il nome è calzante per il pianeta nano poiché esso rimane al centro del dibattito scientifico sulla definizione di pianeta. Eris è stato scoperto il 21 ottobre 2003 da ME Brown, CA Trujillo e D. Rabinowitz all’Osservatorio Palomar.

Modello 3D del pianeta nano

Dimensioni e distanza

Con un raggio di circa 1.163 chilometri, Eris è circa 1/5 del raggio della Terra. Dista circa 68 unità astronomiche dal Sole (10.125.000.000 di chilometri). Un’unità astronomica (abbreviata come AU), è la distanza dal Sole alla Terra (150 milioni chilometri). Da questa distanza, la luce del Sole impiega più di nove ore per viaggiare dalla nostra stella ad una velocità di 300.000 chilometri al secondo alla superficie del corpo celeste.

Eris
Il movimento di Eris (indicato dalla freccia) nelle immagini che hanno portato alla sua scoperta. Le tre immagini coprono un periodo di tre ore.

Orbita e rotazione del pianeta nano

Eris impiega 557 anni terrestri per compiere un rivoluzione intorno al Sole. Il piano dell’orbita è ben al di fuori del piano dei pianeti del sistema solare e si estende ben oltre la Fascia di Kuiper, una zona di detriti ghiacciati oltre l’orbita di Nettuno. Mentre Eris orbita attorno al Sole, completa una rotazione ogni 25,9 ore, rendendo la sua lunghezza del giorno simile alla nostra.

Fascia di Kuiper
Fascia di Kuiper. Credit: NASA

Formazione di Eris

Il pianeta nano è membro di un gruppo di oggetti che orbitano in una zona simile a un disco oltre l’orbita di Nettuno chiamata la Fascia di Kuiper. Questo regno lontano è popolato da migliaia di mondi ghiacciati, che si sono formati all’inizio della storia del nostro sistema solare circa 4,5 miliardi di anni fa. Questi corpi ghiacciati e rocciosi sono chiamati oggetti della Fascia di Kuiper, oggetti transnettuniani o plutoidi.

Eris confronto
Raffigurazione in scala delle distanze fra gli otto pianeti tradizionali del sistema solare, Plutone, Cerere ed Eris

Superficie, atmosfera ed il suo satellite

Molto probabilmente Eris ha una superficie rocciosa simile a Plutone. Gli scienziati pensano che le temperature superficiali variano da circa -217 gradi Celsius a -243 gradi Celsius. Il pianeta nano è spesso così lontano dal Sole che la sua atmosfera collassa e si congela, cadendo in superficie come neve. Man mano che si avvicina al Sole nella sua orbita, l’atmosfera si scioglie. Eris ha una luna molto piccola chiamata Disnomia (diametro 250 km). Essa ha un’orbita quasi circolare che completa in circa 16 giorni. Questa luna prende il nome dalla figlia di Eris, la dea demoniaca dell’illegalità. Disnomia ed altre piccole lune attorno ai pianeti e ai pianeti nani consentono agli astronomi di calcolare la massa del corpo “genitore”. 

Eris
Eris con la sua luna ripreso dal Telescopio Spaziale Hubble. Credit: NASA

Date significative:

  • 8 gennaio 2005: Gli scienziati, usando immagini di telescopi terrestri, annunciano di aver scoperto un mondo di dimensioni simili a Plutone miliardi di chilometri oltre l’orbita di Nettuno. La scoperta riaccende un dibattito sulla definizione di pianeta.
  • Set 2005: gli scienziati annunciano che Xena ha una minuscola luna, che soprannominano Gabriella in onore del compagno di Xena.
  • 26 ago 2006: dopo mesi di dibattiti su come classificare l’oggetto, l’Unione Astronomica Internazionale vota per cambiare la definizione di pianeta. La nuova decisione riclassifica Plutone come un pianeta nano e riduce il numero di pianeti nel sistema solare a otto. Sia Eris che l’asteroide Cerere sono classificati come pianeti nani.
  • 14 set 2006: L’Unione Astronomica Internazionale (IAU) annuncia che il pianeta nano noto come Xena si chiamerà Eris, come la dea greca della discordia. La luna di Eris verrà chiamata Disnomia, dea demoniaca dell’illegalità e figlia di Eris. Il nome è appropriato dal momento che la scoperta del corpo celeste ha declassato Plutone da pianeta a pianeta nano.

Approfondimento sulla questione Plutone e sulla nuova definizione di pianeta:

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui
Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione