La nostra stella è sempre più attiva e questa eruzione solare mette in risalto ancora di più la sua potenza

Da sempre vi abbiamo parlato del Sole e di quanto sia importante per noi, per la nostra sopravvivenza e come in realtà gli scienziati di tutto il mondo ne stiano ancora studiando tutte le caratteristiche. Solo questa mattina inoltre sono arrivate delle nuove immagini spettacolari, che vi consigliamo caldamente di vedere! E questa Eruzione Solare è la prova di quanta bellezza ci sia!

Grazie inoltre ai dati che arrivano dalla sonda Solar Orbiter è possibile vedere anche tutte le attività solari, tra cui le famigerate eruzioni soalari, dei fenomeni magnifici che sembrano dei brillamenti, e che in realtà fanno sognare tutti noi terrestri per la loro “bellezza”.

Un’unione di bellezza e di paura, questo è vero, ma pensiamo a quanto il Sole faccia per la nostra Terra. D’altronde è proprio grazie a questa stella se possiamo scrivere questo articolo e poter vivere sul nostro amato pianeta.

Cosa è accaduto?

Sembra però che negli scorsi giorni si sia verificato un brillamento di dimensioni gigantesche, uno dei più grandi mai registrati da quando è avvenuto il lancio della sonda Solar Orbiter! Il tutto proviene in realtà da una pare molto remota del sole. Ma grazie ai nuovi strumenti è stato possibile riprendere il tutto e avere anche delle immagini a dispozione che trovate proprio in questo articolo!

Posso tranquillamente affermare che l’evento del 5 settembre è una delle più grandi (se non LA più grande) tempesta di particelle solari energetiche (SEP) che abbiamo visto finora da quando Solar Orbiter è stato lanciato nel 2020“. QUeste sono state le parole di George Ho, fisico del Johns Hopkins.

Non è ancora chiaro il punto preciso in cui è avvenuta l’eruzione, ma sembra comunque che nei prossimi giorni avremo nuove informazioni. L’area di interesse sembra essere quella denominata AR3088. La preoccupazione più grande è sicuramente quella per la sopravvivenza delle missioni solari.

La rappresentazione di un'eruzione solare
La rappresentazione di un’eruzione solare. Credit: NASA/ESA

Solar Orbiter però, come dice stesso il nome è stata costruita anche per questo, e difatti la sonda sta resistendo a decine di queste eruttazioni, e ancora una volta la missione è da considerarsi un successo per quello che sta permettendo di fare agli scienziati direttamnete da qui!

Se il lavoro che stiamo facendo ti sembrerà utile, per te e per tutti, potrai anche decidere di esserne partecipe e di abbonarti a Passione Astronomia. Non possiamo prometterti di scoprire cosa c’era prima del Big Bang. Ma possiamo prometterti che con il tuo aiuto ci saranno gli articoli di Passione Astronomia per seguire e capire meglio l’universo.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it