Il picco delle Geminidi è previsto tra il 13 ed il 14 dicembre 2022: sono previste circa 40 meteore all’ora! Ecco la guida all’osservazione di queste meravigliose ‘stelle cadenti’

La “pioggia di meteoriti” delle Geminidi, raggiungerà il picco il 13-14 dicembre di quest’anno. Durante l’attività di punta e condizioni meteorologiche perfette, che sono rare, le Geminidi producono circa 100-150 meteore all’ora. Tuttavia, quest’anno una Luna gibbosa calante renderà più difficile vedere la maggior parte della pioggia: sono previste tra le 30-40 meteore visibili all’ora al picco nell’emisfero boreale, a seconda delle condizioni del cielo. Le meteore sono così brillanti perciò spettacolo assicurato. Le Geminidi viaggiano a circa 125.000 chilometri all’ora, oltre 40 volte più velocemente di un proiettile in corsa, ma è altamente improbabile che le meteore raggiungano il suolo: la maggior parte brucia ad altitudini comprese tra 70 e 85 km. La ‘madre’ delle Geminidi è 3200 Phaethon, un asteroide o una cometa estinta. Quando la Terra passa attraverso tracce di polvere e frammenti lasciate da 3200 Phaethon, quelle polveri bruciano nell’atmosfera terrestre, creando la pioggia di meteore. La pioggia di meteoriti è chiamata “Geminidi” perché le meteore sembrano irradiarsi dalla costellazione dei Gemelli. Di seguito, ecco un’immagine del radiante ovvero la parte del cielo dalla quale sembrano provenire.

Geminidi
Il radiante delle Geminidi. Credit: Stellarium

Per chi voglia approcciarsi alla visione del cielo, ecco il libro ‘Primo incontro con il cielo stellato‘ di Daniele Gasparri. La pioggia raggiungerà il picco alle 02:00 del 14 dicembre ma anche i giorni successivi saranno favorevoli. Lo strumenti con il quale godersi lo spettacolo è l’occhio nudo cercando la costellazione dei Gemelli con una qualsiasi app astronomica (Sky Tonight, Mappa Celeste, Stellarium, ecc…). Buone osservazioni e cieli sereni.

Scopriamo insieme quale mito si cela dietro la costellazione dei Gemelli in questo articolo: https://www.passioneastronomia.it/castore-e-polluce-i-piu-famosi-gemelli-astronomici/

Le Geminidi
Le Geminidi. Credit: Stefano Pellegrini, APOD 17 Dicembre 2020
https://www.instagram.com/pels_photo/

Immagine di copertina credit NASA/JPL

Fonte: NASA

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it