La possibilità che qualcuno venga ucciso dai detriti spaziali può sembrare ridicola, ma per gli scienziati non è affatto così. Ecco perché.

Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Nature, ci sono concrete possibilità che qualcuno possa essere ucciso a causa dei detriti spaziali, nei prossimi dieci anni. Ogni giorno un gran numero di detriti ricade sulla Terra dallo spazio. Un pericolo di cui siamo completamente ignari. Particelle microscopiche di asteroidi e comete precipitano nell’atmosfera terrestre per depositarsi in superficie, aggiungendo qualcosa come 40mila tonnellate di polvere ogni anno.

Una scena del film “Gravity”. Credit: Warner Bros.

Quali rischi per gli esseri umani

Oltre a rappresentare un pericolo per gli astronauti in orbita (vedi “Gravity” e capisci dove stiamo andando), i detriti possono danneggiare i veicoli spaziali. È successo di recente anche al telescopio spaziale James Webb, con un micrometeorite che ha danneggiato lo specchio primario del telescopio. Per fortuna, è molto raro che oggetti di dimensioni chilometriche possano attraversare l’atmosfera terrestre. Nel nuovo studio, tuttavia, si sottolinea come sempre più rottami, satelliti e pezzi di razzi tornano sulla Terra come detriti spaziali.

Ebbene, grazie a dei calcoli incrociati, gli scienziati sono riusciti a scoprire che esiste un piccolo ma significativo rischio che tutti questi rottami rientrino nell’atmosfera terrestre, nel prossimo decennio. È più probabile che ciò accada a latitudini meridionali, rispetto a quelle settentrionali. Lo studio ha stimato che i pezzi di razzo hanno circa tre volte più probabilità di atterrare in Indonesia, Bangladesh o Nigeria, rispetto a New York, Pechino o Mosca.

Gli autori dello studio hanno anche calcolato quante vittime potrebbero provocare questi detriti. Supponendo che ogni rientro sparga detriti su un’area di 10 metri quadrati, c’è una probabilità del 10% di una o più vittime in media, per i prossimi dieci anni. Ad oggi, comunque, la possibilità che detriti di satelliti e razzi causino danni sulla superficie terrestre è considerata trascurabile. Ma con l’aumento del numero di lanci commerciali è altamente probabile che il numero di incidenti aumenti.

Riferimenti: The Conversation

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it