Ecco la nostra Terra ripresa dall’astronauta Jeff Williams durante la sua missione sulla Stazione Spaziale Internazionale. Godetevi questo video

Una definizione senza precedenti, queste sono le parole giuste per definire questo video. Ripreso dall’astronauta della NASA Jeff Williams, il nostro pianeta ci appare bellissimo e tranquillo dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Nel video si passa dalla Costa Azzurra al deserto del Sahara, dal Nord America alla Cina fino al Canada e tanti altri incantevoli luoghi. La Stazione Spaziale internazionale è un laboratorio che orbita a circa 400 km di altitudine ad una velocità di 27.000 km/h.

Schermo intero, musica di sottofondo e relax: questa è la nostra Terra!

Qualche info sul nostro Pianeta

La Terra è composta da quattro strati principali, che iniziano con un nucleo interno al centro del pianeta, avvolto dal nucleo esterno, dal mantello e dalla crosta. Il nucleo interno è una sfera solida con un raggio di 1.221 chilometri composta da ferro e nichel. Lì la temperatura raggiunge i 5.400 gradi Celsius. Intorno al nucleo interno, c’è il nucleo esterno. Questo strato ha uno spessore di circa 2.300 chilometri e si compone di fluidi di ferro e nichel. Tra il nucleo esterno e la crosta si trova il mantello, lo strato più spesso. Questa miscela calda e viscosa di roccia fusa ha uno spessore di circa 2.900 chilometri e ha la consistenza del caramello. Lo strato più esterno, la crosta terrestre, si estende in media per circa 30 chilometri. Sul fondo degli oceani, la crosta è più sottile e si sviluppa per circa 5 chilometri fino alla cima del mantello. Come Marte e Venere, la Terra ha vulcani, montagne e valli. La litosfera terrestre, che comprende la crosta (sia continentale che oceanica) e il mantello superiore, è divisa in enormi placche che si muovono costantemente. Ad esempio, la placca nordamericana si sposta a ovest sul bacino dell’Oceano Pacifico, all’incirca ad un ritmo uguale alla crescita delle nostre unghie (tra gli 1,8 e 4,5 millimetri al mese). I terremoti si verificano quando le placche si sollevano l’una sull’altra, si scontrano per creare montagne o si dividono e si separano.

Fonte