Sabato un fulmine ha colpito la rampa di lancio del mega-razzo SLS della NASA che ci riporterà sulla Luna. L’evento è stato spettacolare e, per fortuna, non ha causato danni.

Un fulmine ha colpito la rampa di lancio dell’SLS della NASA, nella giornata di sabato. Per fortuna, l’evento non ha danneggiato Artemis I, la navicella che ci riporterà sulla Luna per la prima volta dal 1972. Un video postato su Twitter dal fotografo Jerry Pike mostra chiaramente il momento in cui il fulmine colpisce la torre che sostiene il razzo.

A che punto è la missione Artemis

Il fulmine ha colpito la rampa di lancio in un momento cruciale per il prosieguo della missione Artemis. Si tratta dell’ultimo grande test prima del lancio vero e proprio del razzo senza equipaggio. I test sono quindi stati posticipati, in attesa che la tempesta si allontani, scrive stamattina il New York Times. Quella di sabato è stata una vera e propria “prova in costume”, come la chiamano gli addetti ai lavori: in pratica i controllori di lancio caricano il razzo di carburante, fanno il conto alla rovescia, quindi si fermano e svuotano di nuovo i serbatoi.

Ben quattro fulmini hanno colpito la rampa di lancio lo scorso sabato, tre dei quali di intensità relativamente bassa. Space.com ha riferito che il quarto è stato “il più forte mai visto da quando è stato installato il nuovo sistema di protezione della NASA contro i fulmini”. Consiste in un albero in fibra di vetro collegato a un filo che scarica i fulmini a terra. Il sistema è dotato anche di sensori che aiutano gli ingegneri a monitorare la salute del razzo dopo che il fulmine lo ha colpito, nonché a isolarlo da fughe di corrente pericolose.

Riferimenti: https://www.businessinsider.com/video-lightning-hits-nasa-sls-launch-pad-diverted-from-rocket-2022-4?r=US&IR=T

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it