Questa estinzione portò all’ascesa dei dinosauri che, invece, scomparvero 66 milioni di anni fa a causa di un asteroide che colpì la Terra

Quasi tutti sanno che i dinosauri scomparvero a causa di un asteroide che colpì la Terra circa 66 milioni di anni fa. Secondo un nuovo studio, una precedente estinzione, avvenuta circa 223 milioni di anni fa, ha spianato la strada proprio ai dinosauri.

L’episodio pluviale carnico

L’estinzione è avvenuta durante quello che viene chiamato “episodio pluviale carnico (CPE)“. Il clima in quel periodo cambiò a causa di un’intensa attività vulcanica che creò Grandi Province Ignee, LIP (accumuli estremamente grandi di rocce magmatiche di tipo intrusivo, effusivo, o misto, affioranti sulla crosta terrestre). Ma ora sappiamo che ci fu una vera e propria estinzione di massa.

Wrangellia
Ecco il Wrangellia meridionale, noto anche come Wrangell. Credit: Fama Clamosa

La costa occidentale del Nord America è costituita, in parte, da basalto vulcanico: si formò la cosiddetta “provincia di Wrangellia“. Le eruzioni vulcaniche che hanno avuto un ruolo fondamentale nella formazione di questa ‘provincia’ hanno causato anche enormi cambiamenti climatici spianando la strada ai dinosauri.

Scala temporale
Una scala temporale geologica parziale della Terra. Credit: Wikipedia

Aumento delle precipitazioni

Una prova del cambiamento climatico e dell’estinzione durante il Carnico fu un’importante aumento delle precipitazioni. Ci fu una grave perdita di biodiversità sia sulla terra che nei mari. Le foreste di conifere divennero predominanti e apparvero altri nuovi tipi di vita vegetale generando una crisi alimentare per gli erbivori esistenti.

Wrangellis
Questa è una fotografia della formazione Nikolai lungo il Glacier Creek nelle montagne Wrangell, Alaska. Credit: Greene et al, 2008.

Nuove specie

Ciò determinò la comparsa di tante nuove specie (dinosauri, tartarughe, coccodrilli, lucertole e mammiferi). Negli oceani nacquero le prime barriere coralline e molti moderni gruppi di plancton

Studio
Una porzione di una delle figure dello studio.
Credit Dal Corse et al, 2020.
Ambiente mutato

I cambiamenti portano l’Europa a diventare un’area dominata da lagune e laghi d’acqua dolce. In altre aree del mondo si formarono grandi sistemi fluviali, con abbondanti laghi d’acqua dolce, estesi delta e sedimentazione.

Ambiente marino
Questa figura dallo studio mostra il declino dei gruppi marini durante l’evento pluviale carnico. Credit: Dal Corse et al 2020.

Le estinzioni portano anche al rinnovamento, come mostra questo studio. Il CPE potrebbe aver “annientato”molte specie, ma “ha annunciato” la comparsa di ecosistemi più moderni, inclusa l’espansione delle foreste di conifere della Terra e i dinosauri proliferarono.

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it