Il Sole non ruota alla stessa velocità a tutte le latitudini. Ecco cosa hanno scoperto gli scienziati.

Gli scienziati dell’Istituto Max Planck hanno scoperto che il Sole ruota a velocità diverse ai poli e all’equatore. L’origine fisica di questa differenza di rotazione non è ancora completamente chiara. Nel Sole, queste “oscillazioni” trasportano il calore dai poli (più caldi) all’equatore (leggermente più freddo). Per giungere a questa scoperta gli scienziati hanno sfruttato le osservazioni del Solar Dynamics Observatory della NASA, servendosi di simulazioni al computer. Hanno poi scoperto che la differenza di temperatura tra i poli e l’equatore è di circa sette gradi.

La misteriosa velocità di rotazione del Sole

Credit: MPS/Y. Bekki

La rotazione del Sole ha incuriosito gli scienziati per decenni: mentre i poli fanno un giro completo in circa 34 giorni, all’equatore la rotazione richiede solo circa 24 giorni. Gli scienziati lo hanno capito studiando uno strato della nostra stella che si estende da una profondità di circa 200mila chilometri fino alla superficie visibile, sede di violenti zampilli di plasma caldo che svolgono un ruolo cruciale nel guidare il magnetismo e l’attività solare.

Cosa dicono i modelli

Sebbene i modelli teorici abbiano a lungo suggerito ci fosse una leggera differenza di temperatura tra i poli solari e l’equatore, tale differenza si è rivelata spesso difficile da misurare. Dopotutto, si deve provare a “guardare attraverso” la superficie del Sole, che arriva a svariati milioni di gradi di temperatura. Tuttavia, come dimostrano i risultati di questa ricerca, ora è possibile determinare la differenza di temperatura osservando le oscillazioni a lungo termine del Sole.

I risultati dello studio

Gli scienziati hanno analizzato i dati raccolti dal Solar Dynamics Observatory della NASA dal 2017 al 2021. Per studiare la natura di queste oscillazioni ai poli, è stata condotta una serie di simulazioni numeriche tridimensionali. “Questa piccolissima differenza di temperatura tra i poli e l’equatore controlla l’equilibrio del momento angolare nel Sole e quindi è un importante meccanismo di equilibrio nelle dinamiche del Sole”, ha detto il direttore dell’Istituto, Laurent Gizon.

Fonte