Due foto postate dalla NASA su Twitter ci forniscono nuove prove sulla presenza di acqua nel passato del Pianeta Rosso.

Nei giorni scorsi NASA ha fatto un tweet mostrando due foto scattate da Perseverance in cui si vedono rocce stratificate che potrebbero fornire nuovi indizi circa la presenza d’acqua nel passato di Marte. Le fotografie sono state catturate dalla sonda all’interno del cratere Jezero, la zona in cui si sta muovendo il rover della NASA. Rocce come quelle fotografate da Perseverance sono caratterizzate da strati che troviamo spesso nelle rocce sottomarine, qui sulla Terra. Potrebbero contenere indizi importanti per farci capire ancora meglio come doveva essere il pianeta tanti anni fa.

Una delle foto scattate da Perseverance nel cratere Jezero su Marte. Credit: NASA/JPL-Caltech

Cosa c’entrano le rocce con la presenza d’acqua su Marte

La raccolta di campioni di roccia marziana è uno degli obiettivi principali di Perseverance, atterrato nel cratere Jezero lo scorso 18 febbraio. Il team di ricerca che lo segue dalla Terra mira a fargli raccogliere più materiale possibile per analizzarlo in futuro, quando un’altra missione (si parla del 2031) riporterà i campioni sul nostro pianeta per analizzarli. Gli scienziati se ne serviranno per capire come si sia evoluto nel tempo il Pianeta Rosso.

Perseverance ha ripreso a funzionare solo poche settimane fa, dopo una congiunzione solare che ha interrotto le comunicazioni fra la Terra e Marte. Queste foto sono arrivate sulla Terra poco più di una settimana fa, quando il rover ha ricominciato a trasmettere immagini alla NASA. Altri indizi preziosi che riguardano la presenza d’acqua su Marte potrebbero arrivare nei prossimi giorni da Ingenuity, il drone elicottero portato su Marte proprio da Perseverance. Attualmente il drone ha effettuato il suo quattordicesimo volo marziano, senza alcun particolare problema.

Sembra poi che Perseverance non si sia spostato chissà quanto in questo frangente, dato che la sua distanza percorsa su Marte è di 2,67 chilometri, pressoché invariata dal mese scorso. Il team di ricerca che segue il rover spesso interrompe le operazioni di guida per svolgere attività scientifiche che riguardano siti potenzialmente interessanti, come le rocce stratificate che Perseverance sta esaminando.

La seconda foto scattata da Perseverance su Marte. Credit: NASA/JPL-Caltech

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it