Sapevate che vi sono delle vere e proprie ‘calamite’ all’interno dei pianeti terrestri? Che ci fanno li? Chi le ha messe? A cosa servono? Scopritelo in questo articolo sul magnetismo planetario

Quotidianamente, ci appare normale avere la presenza di un’atmosfera sopra le nostre teste. Ma vi è un motivo ‘planetario’ fondamentale per il quale abbiamo un’atmosfera che ci fa sopravvivere sulla Terra. Pensiamo a Marte, ad esempio, dove l’atmosfera è talmente lieve da risultare quasi trascurabile. Qual’è la differenza tra questi due mondi (Terra e Marte)? E qual’è il motivo della presenza o no di un’atmosfera su un pianeta? Il motivo è riscontrabile nel geomagnetismo!

Geologia e Magnetismo sono due tematiche che sembrano distaccate una dall’altra, ma non è così. Partiamo dal fatto che ogni materiale ferroso è, per natura, ferromagnetico. Bene, sappiamo che l’interno dei pianeti terrestri subisce una completa differenziazione nelle fasi iniziali di formazione del pianeta stesso: questo porta gli elementi più pesanti ad affondare verso l’interno, per via della gravità; mentre gli elementi più leggeri sono portati a formare le parti più esterne, come crosta e atmosfera.

Focalizziamoci ora nelle parti più interne di un pianeta: il nucleo. Per via della differenziazione planetaria, il nucleo solido dei pianeti terrestri è principalmente composto da ferro (ad esempio, il nucleo terrestre è composto da una lega ferro-nickel). Non solo, è possibile che questo nucleo solido sia circondato da un nucleo liquido, anch’esso composto da tantissimo ferro. Questo nucleo liquido ‘ruota’ attorno al nucleo solido – ebbene, tutto questo ‘movimento’ genera una corrente. Ecco generata una geodinamo!

Esattamente come una dinamo, la geodinamo genera (per via della rotazione del nucleo interno) delle linee di campo geomagnetico tutte attorno al pianeta. Questo campo geomagnetico agisce come ‘scudo’ alle violente tempeste solari, facendo in modo di preservare l’atmosfera, che, altrimenti verrebbe disgregata. E qui arriviamo al punto precedente: tutto ciò è accaduto a Marte! L’atmosfera Marziana primordiale, che permetteva l’esistenza dell’acqua liquida superficiale, è stata poi disgregata dall’assenza di atmosfera dovuta allo spegnimento (tutt’ora inspiegabile) della geodinamo Marziana. E sugli altri pianeti? Come funziona? Vi spieghiamo in dettaglio nel video in coda all’articolo!

Il magnetismo planetario

Immagine di copertina credit NASA

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it