La NASA vuole stabilire dei viaggi con cadenza regolare verso Luna grazie al programma Artemis ed è alla ricerca di nuovi partner commerciali: lo scopo è ridurre i rischi del sistema di atterraggio umano (HLS), che porterà gli astronauti del progetto Artemis sulla Luna

Giovedi’ scorso la NASA ha comunicato tramite un ampio annuncio che è alla ricerca di nuovi partner commerciali che diano il loro contributo tecnologico nell’ambito dell’Human Landing System, il sistema di atterraggio umano che porterà gli astronauti del programma Artemis dalla Terra alla Luna. Lo scopo è quello di studiare nuove tecniche ingegneristiche affinche’ tutti i rischi dell’atterraggio lunare vengano ridotti al minimo e per questo la Nasa è pronta ad offrire dei contratti commerciali, per un totale di 45 milioni di dollari, a chi vorrà affiancarla in questa intraprendente impresa. Le aziende che decideranno di entrare a far parte del progetto aiuteranno quindi la NASA a garantire viaggi regolari con equipaggio da Gateway alla Luna, e ritorno! “Con l’ingegnosità americana, gli astronauti di Artemis esploreranno nuove aree della Luna, dove sveleremo i misteri del sistema solare a beneficio di tutti” (Greg Chavers, NASA).

NASA, Luna
Rappresentazione artistica della Luna con la discesa di un astronauta. Credit: NASA

Fino alla Luna

I nuovi partner commerciali che vorranno affiancare la NASA si occuperanno del miglioramento del sistema LHS ed avranno la possibilità non solo di entrare nell’ormai competitivo mercato spaziale ma di avere intorno a sé un team di esperti. L’annuncio è volto anche ad ottenere sicurezza e garanzie nella progettazione e costruzione di lander lunari. Sarà un grandissimo ulteriore gradino che porterà a dimostrare ancora una volta come la Nasa sia un leader globale nell’esplorazione spaziale.

Questo annuncio è un’opportunità per il settore privato di rivendicare la propria partecipazione nell’economia lunare emergente e fare la storia con la NASA” parole della responsabile HLS Lisa Watson-Morgan. L’agenzia spaziale statunitense prevede di assegnare i contratti prima della fine dell’anno solare, e poi di cercare proposte per servizi HLS ripetibili nel 2022.

…ed oltre

Ricordiamo che il programma Artemis si è posto diversi obiettivi tra cui: l’atterraggio della prima donna e della prima persona di colore sulla Luna; l’utilizzo di tecnologie innovative per esplorare la superficie lunare; la costruzione di elementi sostenibili sulla Luna e intorno ad essa, per permettere di studiare ed esplorare il nostro satelitte come mai prima d’ora. Tutto questo con un enorme, meraviglioso, obiettivo ‘’finale’’ : portare l’uomo su Marte.

‘’All that we build, all that we study, all that we do, prepares us to go.’’ – NASA

‘’Tutto quello che costruiamo, tutto quello che studiamo, tutto quello che facciamo, ci prepara ad andare.’’ – NASA

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it