Continuano ad arrivare altre immagini dell’impatto della sonda DART sull’asteroide Dimorphos. Ecco lo scatto immortalato dal telescopio SOAR.

La scorsa settimana la NASA ha colpito intenzionalmente un asteroide. Il test rientra nell’ambito della difesa planetaria da potenziali asteroidi pericolosi per la Terra. L’ultima immagine che ci arriva dai telescopi è a dir poco sbalorditiva.

A catturarla è stato il telescopio SOAR che si trova in Cile, il quale ha fotografato l’asteroide appena due giorni dopo l’impatto. Ha scoperto che il piccolo corpo celeste si era lasciato dietro una lunga scia di detriti lunghi più di 10mila chilometri nello spazio.

asteroide
La foto scattata dal telescopio SOAR. Credit: NOIRlab

La foto scattata dal telescopio SOAR

Nella fotografia che vedete qui sopra si vede chiaramente il pennacchio di polvere e detriti esplosi dalla superficie dell’asteroide, il 26 settembre scorso. Una scia di polvere lunga oltre 10mila chilometri nello spazio. Gli astronomi dell’Osservatorio Lowell hanno utilizzato il telescopio SOAR da 4,1 metri del Cile per catturarla. Hanno anche detto che la scia di polvere è stata spinta via dalla radiazione solare e che si è comportata proprio come la coda di una cometa.

Nell’immagine si vede benissimo la scia estendersi per circa 3,1 minuti d’arco, dal centro dell’asteroide. “È incredibile come siamo in grado di catturare nel dettaglio certi eventi” affermano i ricercatori. Tuttavia, in un gruppo di discussione su Facebook l’astronomo Alain Maury ha detto che la coda sarebbe addirittura cresciuta nei giorni successivi all’esplosione, arrivando ben a 50mila km.

Non c’è dubbio che questo test porti con sé nuove domande sulla fisica degli asteroidi. La missione DART prevedeva l’impatto di un veicolo spaziale contro un piccolo asteroide che ruotava attorno ad una roccia spaziale più grande. L’intento della NASA era quello di deviarne la direzione, dato che in futuro potrebbe essere utile deviare corpi celesti potenzialmente pericolosi diretti verso la Terra.

Riferimenti: Universe Today

Se sei arrivato fin qui è perché hai ritenuto il nostro articolo degno di essere letto fino alla fine. Da sempre Passione Astronomia prova a costruire, attraverso la divulgazione scientifica, una comunità di persone più informate e consapevoli. È anche il motivo per cui abbiamo deciso di scrivere un libro dedicato all’astronomia. È scritto in modo chiaro e semplice, proprio perché per noi la divulgazione deve essere accessibile a tutti. Lo trovi qui.

Grazie.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it