In un’email inviata ai dipendenti di SpaceX, Elon Musk ha detto che la società rischia la bancarotta se non saranno incrementati i voli Starship, l’anno prossimo.

SpaceX sta attualmente sviluppando il suo prossimo razzo Starship a Boca Chica, in Texas. È il veicolo con cui Elon Musk intende portare l’umanità su Marte, ma ancor prima sulla Luna attraverso un lander lunare per il programma Artemis. Prima che Starship possa trasportare gli esseri umani, però, SpaceX dovrà risolvere i suoi problemi di produzione del motore.

Non è un segreto, infatti, che l’azienda abbia un problema con la produzione del Raptor, motore a metano del veicolo Starship. Negli ultimi mesi questi problemi si sono accentuati ancora di più e lo dimostra la mail inviata proprio da Elon Musk ai dipendenti di SpaceX.

La SpaceX di Elon Musk. Credit: SpaceX.

La mail inviata da Elon Musk ai suoi dipendenti

“Sfortunatamente, la crisi di produzione del Raptor è molto peggiore di quanto sembrasse poche settimane fa. I problemi sorti in seguito all’uscita di un alto dirigente dalla compagnia si sono rivelati più gravi del previsto. Stavo per prendermi un fine settimana libero, come non facevo da molto tempo. Invece sarò sulla linea Raptor per tutta la notte e per tutto il weekend”.

Questo “alto dirigente” a cui si riferisce Musk sarebbe Will Heltsley, ex vicepresidente senior della propulsione di SpaceX. Come riportato anche dalla CNBC, avrebbe lasciato la produzione Raptor a causa della mancanza di progressi. A lui sono seguite le dimissioni dell’ex vicepresidente di missione Lee Rosen e del direttore senior delle operazioni di missione, RickLim. La produzione del motore Raptor è ora guidata da Jacob Mackenzie, che lavora con SpaceX da oltre 6 anni.

Il messaggio di Musk continua così: “A meno che tu non abbia problemi familiari critici o non possa tornare fisicamente ad Hawthorne, avremo bisogno di tutto il tuo aiuto per riprenderci da questo disastro. Se non dovessimo riuscire a produrre Raptor abbastanza affidabili, non potremo pilotare il Satellite Starlink V2”.

Rischio bancarotta per SpaceX

Musk ha concluso l’email con un messaggio terribile: “Stiamo affrontando un reale rischio bancarotta. Se non riuscissimo a raggiungere un ritmo di lancio di almeno una volta ogni due settimane, l’anno prossimo, sarebbe la fine. Grazie, Elon”. Si tratta di un vero e proprio grido di aiuto, da parte di Elon Musk. D’altronde l’astronave è essenziale per il futuro di SpaceX. Mentre Falcon 9 è l’attuale cavallo di battaglia dell’azienda e ha avuto un successo enorme, il passaggio a un razzo completamente riutilizzabile consentirà a SpaceX di fare molti più test di lancio ad un costo inferiore, in futuro. I prototipi Starship esplosi dopo il volo hanno fatto molto discutere, ma il successo di SN15 fa ben sperare il solido programma di produzione Starship.

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it