Secondo una nuova ricerca condotta dagli scienziati dell’Università di Pechino, la rotazione del nucleo interno della Terra potrebbe essersi recentemente interrotta e perfino invertirsi

Molti scienziati pensano che il nucleo interno della Terra ruoti più velocemente, rispetto al resto del pianeta. Secondo un nuovo studio, però, avrebbe invertito questa tendenza negli ultimi 10 anni. A dirlo due sismologi dell’Università di Pechino, Yi Yang e Xiadong Song. I risultati di questa ricerca potrebbero far luce sui molti misteri che riguardano le profondità del nostro pianeta, compresi i movimenti del nucleo che influenzano il campo magnetico terrestre.

Advertisement
Banner Plus

Il nucleo terrestre ha invertito la sua rotazione?

Credit: NASA

La scoperta del nucleo terrestre risale addirittura al 1936. Gli scienziati ci arrivarono dopo aver studiato come le onde sismiche dei terremoti si diffondono per tutto il pianeta. Questi cambiamenti nella velocità delle onde rivelarono che esiste un centro solido largo circa 7.000 chilometri, costituito principalmente da ferro, all’interno di un guscio di ferro liquido e altri elementi. Quando il ferro proveniente dal nucleo esterno si cristallizza sulla superficie di quello interno, si creano movimenti che influenzano il campo magnetico terrestre.

L’ipotesi che divide gli scienziati

Ora, i due scienziati cinesi affermano che il nucleo interno abbia interrotto la sua rotazione rispetto al mantello. Ci sono arrivati dopo aver studiato i terremoti dal 1995 al 2021: hanno scoperto che la super-rotazione interna si era fermata intorno al 2009. Questi dati suggeriscono che il nucleo interno potrebbe persino invertire la sua rotazione. Se così fosse significa che sta succedendo qualcosa alle forze magnetiche e gravitazionali che guidano la rotazione del centro della Terra. Bisognerà continuare a studiare i terremoti per avere un quadro più completo della situazione. Continuate a seguirci su Passione Astronomia per ricevere tutte le news in tempo reale.

Fonte