Alcuni agricoltori australiani hanno trovato una serie di detriti spaziali nei loro campi. Un astrofisico dice che si tratta di pezzi appartenenti a un veicolo di SpaceX. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

A prima vista sembrano pezzi di navicelle spaziali aliene, in realtà si tratta di detriti spaziali umani che sono caduti sulla Terra nel Nuovo Galles del Sud, in Australia. A trovarli alcuni agricoltori locali. Tra i pezzi più grandi una struttura triangolare alta oltre tre metri annerita e piena di filettature. Gli oggetti misteriosi erano caratterizzati da bruciature, segno dell’impatto con l’atmosfera. L’astrofisico Brad Tucker, che ha ispezionato i detriti, ha detto che si tratta probabilmente del bagagliaio di un veicolo di SpaceX utilizzato durante la missione Crew-1, nel 2020. Tra l’altro alcuni dei frammenti avevano ancora il numero di serie visibile.

detriti
Il pezzo più grande trovato in Australia apparterrebbe ad un veicolo di SpaceX. Credit: Brad Tucker

“Sono un agricoltore… cosa dirò alla NASA?”

In realtà gli scienziati sapevano che i detriti spaziali della Dragon sarebbero potuti cadere in Australia, i primi di luglio. Ai microfoni di Space.com, Tucker ha detto che non c’è dubbio si tratti di “spazzatura spaziale” di origine artificiale. Un allevatore di nome Mick Miners, autore della scoperta dell’oggetto più grande, ha prima segnalato la scoperta alle autorità locali, che gli hanno detto di contattare direttamente la NASA.

Non c’è dubbio che i detriti spaziali possano rappresentare un pericolo per chi vive sulla Terra, nei prossimi anni. Il rischio che cadano su un essere umano è minimo, ma gli scienziati si stanno attivando per cercare di prevedere dove cadranno. Il problema, però, è destinato a peggiorare visto l’aumento significativo dei viaggi nello spazio.

Solo pochi giorni fa i detriti di un razzo cinese in caduta incontrollata si sono riversati nell’atmosfera terrestre e sono precipitati senza causare danni ai centri abitati. La maggior parte dei detriti, infatti, brucia al rientro nell’atmosfera, fatto sta che un pezzo come quello trovato in Australia non è proprio piccolo e se cadesse su una casa farebbe dei seri danni.

Riferimenti: Business Insider

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it