Gli astronomi della NASA hanno individuato il sito dov’è avvenuta la collisione del 4 marzo di un razzo sulla Luna. Ecco tutto quello che sappiamo.

Un cratere da impatto sulla Luna, ma stavolta non c’entrano gli asteroidi. Gli astronomi della NASA hanno individuato quello che a tutti gli effetti è il sito d’impatto del famoso razzo che si è schiantato sulla Luna lo scorso 4 marzo. A fotografare il cratere il Lunar Reconnaissance Orbiter della NASA. In realtà i crateri sono due, il primo grande 18 metri di diametri e il secondo 16.

Il luogo dell’impatto di un razzo sulla Luna. Credit: NASA

Cina e SpaceX negano responsabilità

Il fatto che il cratere sia doppio indica che forse il razzo era costituito da due grandi estremità. In genere un razzo esaurito ha quasi tutta la massa concentrata nel motore. Il resto consiste in un serbatoio di carburante vuoto. Ma poiché l’origine del razzo è tutt’ora incerta, la natura del cratere potrebbe effettivamente indicarne l’identità. Nessun altro impatto artificiale ha mai creato crateri di questo tipo sulla Luna. I quattro crateri delle missioni Apollo, infatti, erano molto più grandi (più di 35 metri di diametro).

Come ben ricorderete, all’iniziò si pensò che potesse trattarsi di un pezzo di razzo Falcon 9 di SpaceX. Fu proprio quel razzo, infatti, a dare il via alla missione Deep Space Climate Observatory della NASA e del NOAA, a febbraio 2015. Successive verifiche, però, hanno escluso la possibilità che si trattasse proprio del razzo di Elon Musk. La conclusione più probabile è che fosse una parte di un razzo facente parte della missione cinese Chang’e 5T1, mandato intorno alla Luna a ottobre 2014. Anche la Cina, però, ha negato questa possibilità e ancora non sappiamo a chi appartenesse questo razzo esploso sulla superficie lunare. Vi terremo aggiornati nel caso ci fossero ulteriori sviluppi sulla vicenda.

Riferimenti: NASA

Da sempre Passione Astronomia prova a costruire, attraverso la divulgazione scientifica, una comunità di persone più informate e consapevoli. È anche il motivo per cui molte persone come te si sono abbonate a Passione Astronomia e ne diventano ogni giorno parte integrante. Più siamo e meglio stiamo, e per questo invitiamo anche te a prenderlo in considerazione e diventare membro: il tuo supporto ci aiuta a portare avanti il nostro progetto.

Grazie.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it