Ioni di idrogeno e ossigeno che fuoriescono dall’atmosfera superiore terrestre potrebbero essere una delle fonti di ghiaccio e acqua sulla Luna. A dirlo una recente ricerca degli scienziati dell’Alaska. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Trovare acqua sulla Luna sarà uno degli obiettivi principali della missione Artemis della NASA. L’Agenzia spaziale americana, infatti, tornerà a inviare esseri umani sulla Luna: secondo gli scienziati la maggior parte delle riserve di acqua e ghiaccio si troverebbe ai poli del nostro satellite. Tra l’altro il team Artemis prevede di costruire anche un campo base al polo sud lunare. Gli ioni d’acqua che si spera di trovare sulla superficie del nostro satellite potrebbero essere utilizzati per il supporto vitale degli astronauti.

Le immagini mostrano la distribuzione di ghiaccio e acqua sulla Luna, rilevata dal Moon Mineralogy della NASA. Credit: NASA

Come ci è arrivata

Secondo una recente stima, le regioni polari della Luna potrebbero contenere fino a 3.500 chilometri cubi di permafrost e acqua liquida sotterranea. È un volume paragonabile al Lago Huron del Nord America, l’ottavo lago più grande del mondo. Ma come ci è arrivata?

Fino a poco tempo fa la teoria più accreditata sosteneva che la maggior parte dell’acqua sulla Luna fosse stata portata lì da asteroidi e comete. Quando? Circa 3,5 miliardi di anni fa, quando il sistema solare aveva solo un miliardo di anni e i pianeti interni vennero bombardati pesantemente dagli asteroidi. Altra fonte possibile avrebbe potuto essere il vento solare, che trasporta ossigeno e ioni di idrogeno.

La risposta corretta, però, sarebbe un’altra. Gli scienziati ritengono che ioni di idrogeno e ossigeno verrebbero spinti verso la Luna quando quest’ultima passa attraverso la coda della magnetosfera terrestre, cosa che avviene per cinque giorni ogni mese. Recenti misurazioni avrebbero confermato che un numero significativo di ioni formerebbero acqua, durante il transito della Luna in questa parte della magnetosfera. È come se il nostro satellite fosse sotto la doccia: una pioggia di ioni d’acqua che, mentre cercano di tornare sulla Terra, cadono di continuo sulla superficie lunare.

Riferimenti: https://uaf.edu/news/earths-atmosphere-may-be-source-of-some-lunar-water.php#gsc.tab=0

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it