Il Very Large Telescope (VLT) dell’ESO ha ripreso il risultato di una spettacolare danza cosmica: la galassia NGC 7727.

Proprio come potresti incappare in un dosso mentre viaggi in auto su una strada, anche le galassie possono imbattersi l’una nell’altra. Ma mentre le interazioni galattiche sono molto più violente del saltellare su un dosso, le singole stelle generalmente non entrano in collisione poiché, rispetto alle loro dimensioni, le distanze tra loro sono molto grandi. Le galassie danno il via a una vera e propria “danza cosmica” l’una intorno all’altra, con la gravità che crea forze di marea che modificano drasticamente l’aspetto delle due compagne di ballo.

“Code” di stelle, gas e polvere vengono fatte ruotare attorno alle galassie sino a formare una nuova galassia, risultando nella forma disordinata e meravigliosamente asimmetrica che gli astronomi hanno osservato in NGC 7727.

La galassia NGC 7727 ripresa dal Very Large Telescope dell’ESO. Credit: ESO

Una meravigliosa danza tra due galassie

NGC7727 è una galassia che si trova nella costellazione dell’Acquario a circa 90 milioni di anni luce di distanza dalla Via Lattea. Grazie all’immagine scattata dal VLT (Very Large Telescope) dell’ESO si possono vedere le scie create quando le due galassie si sono fuse, strappando stelle e polvere l’una dall’altra per creare le spettacolari braccia che avvolgono NGC 7727. Parti di queste braccia sono punteggiate di stelle, che appaiono come macchie di un brillante blu violaceo.

Nella foto sono visibili anche due punti luminosi al centro della galassia, un altro segno rivelatore del suo drammatico passato. Il nucleo di NGC 7727 è costituito dai due nuclei galattici originali, ciascuno dei quali ospita un buco nero supermassiccio.
Ed è la coppia più vicina a noi. 

Gli astronomi hanno osservato che i buchi neri di NGC 7727 si trovano a soli 1600 anni luce di distanza nel cielo e si prevede che si fonderanno entro 250 milioni di anni, un tempo molto breve in scala astronomica. La loro fusione porterà alla creazione di un unico buco nero ancora più massiccio

La Via Lattea, che possiede anch’essa anche il buco nero supermassiccio Sagittarius A* al centro, è sulla buona strada per fondersi con la nostra vicina, la galassia di Andromeda, tra miliardi di anni. La galassia risultante avrà un aspetto simile alla danza cosmica che vediamo in NGC 7727, quindi questa immagine potrebbe fornire uno sguardo sul nostro prossimo futuro.

Riferimenti: ESO

Se il lavoro che stiamo facendo ti sembra utile puoi decidere di abbonarti a Passione Astronomia. Non possiamo prometterti di scoprire cosa c’era prima del Big Bang. Ma possiamo prometterti che, grazie al tuo contributo, ci saranno gli articoli di Passione Astronomia per seguire e capire meglio l’universo.

Chissà che un paese più informato non sia un paese migliore.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it