Gli ingegneri della NASA hanno iniziato il processo di allineamento degli specchi del telescopio spaziale James Webb. Nel frattempo, però, hanno potuto vedere i primi fotoni stellari. Ecco tutti gli aggiornamenti sulla missione.

Ci vorranno all’incirca tre mesi per allineare alla perfezione gli specchi del telescopio spaziale James Webb. Si tratta di un processo lungo e delicato, che ci permetterà di guardare più lontano di chiunque, nell’universo. Nel frattempo, però, dalla NASA fanno sapere che gli strumenti del telescopio, ed in particolare la NIRCam a infrarossi, ha rilevato i primi fotoni stellari. Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’argomento.

Specchi
A seconda della posizione iniziale degli specchi, potrebbero essere necessarie più manovre di allineamento per individuare tutti i 18 segmenti di un’immagine. Credit: NASA

Quanto è importante l’allineamento degli specchi

L’allineamento degli specchi del James Webb è solo il primo di una serie di passaggi che permetteranno alla NASA di acquisire immagini dallo spazio. Come ricordavamo in un precedente articolo, le prime foto saranno “brutte e sfocate”, proprio perché si tratta di test per allineare progressivamente il telescopio e renderlo perfetto, prima dell’uso. Un team di ingegneri della NASA utilizzerà ora i dati acquisiti dalla NIRCam del Webb per allineare il telescopio.

Gli scienziati hanno simulato gli algoritmi su un telescopio in scala 1/6 e ora sono pronti a riportarli sul telescopio vero e proprio. Il processo si svilupperà in sette fasi che dureranno altri tre mesi. Al termine di questo periodo il James Webb sarà pronto per effettuare le prime osservazioni scientifiche. In questo arco di tempo molte foto verranno sfocate, ma servono proprio a preparare questo strumento per utilizzarlo al meglio, entro l’estate.

Per lavorare in modo ottimale, i 18 segmenti dello specchio primario del Webb devono combaciare alla perfezione a una lunghezza d’onda della luce (circa 50 nanometri). Per farvi un esempio: se il telescopio avesse le dimensioni degli Stati Uniti, ogni segmento sarebbe grande come il Texas e il team dovrebbe allineare l’altezza di quel segmento con una precisione di appena 3,81 cm (1,5 pollici).

Riferimenti:

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it