La bellissima costellazione di Orione tipica del periodo invernale sorge sopra i cieli del lago di Garda, in una fredda nottata dicembrina


Siamo ormai giunti nel mese di dicembre, dove, non molto dopo il tramonto è possibile scorgere in direzione est il sorgere della costellazione di Orione. Sicuramente una delle più famose ed affascinanti, sia a livello visivo che per la mitologia che si cela dietro il gigante cacciatore. La cornice di questo scatto è il meraviglioso lago di Garda, ripreso dalla sponda occidentale. All’interno di questa costellazione troviamo tantissimi oggetti celesti davvero iconici e meravigliosi e tante stelle bellissime e luminose. Immancabile soffermarsi sulle classiche tre stelle che compongono la cintura e scorgere poco sotto l’enorme nebulosa (M42), ben visibile anche a occhio nudo. Nelle vicinanze troviamo anche le nebulose Fiamma e Testa di Cavallo. Le stelle più famose facenti parte della costellazione, oltre alle tre iconiche che compongono la cintura sono la supergigante rossa Betelgeuse, Rigel (la più luminosa della costellazione) e Bellatrix. Per realizzare questa immagine si è resa necessaria una multiesposizione, utilizzando anche un astroinseguitore. In conclusione auguro a tutti i lettori buone feste ed un sereno e felice anno nuovo, a presto, Stefano.


Attrezzatura e dati di scatto per il cielo:

Canon Eos 6D, Canon EF 16-35L

1x pose, con astroinseguitore

60s

f/5.6

ISO 1600


Per curiosità e tanti altri scatti vi aspetto sui miei social, che trovate qui sotto:

Stefano Maraggi: Instagram & Facebook


Inoltre:

Ecco una guida per imparare a fotografare il cielo stellato

Ecco una guida sulla composizione delle foto al cielo stellato

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui
Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione